lunedì 4 aprile 2011

Tecnologia NFC: lo smartphone Android diventa borsellino elettronico

Qualcosa di grosso bolle nel pentolone di Google.
Secondo alcune indiscrezioni d’oltreoceano, il più famoso e utilizzato motore di ricerca del web avrebbe avviato una collaborazione con Citigroup e Mastercard con l'obiettivo di sviluppare un nuovo sistema di pagamenti in mobilità che, nel giro di poco tempo, dovrebbe trasformare i telefoni Android in veri e propri borsellini elettronici.

Il colosso di Mountain View crede in questo progetto al punto da aver già iniziato i test di sviluppo della tecnologia NFC (Near Field Communications), che consente di effettuare pagamenti in stile "to go", e di provvedere velocemente al pagamento del biglietto dell’autobus o della spesa al supermercato, semplicemente avvicinando il telefono ad un apposito ricevitore



Una volta raggiunti i primi soddisfacenti risultati gli utenti potranno pagare i proprio acquisti nei negozi convenzionati semplicemente avvicinando lo smartphone Android davanti agli speciali lettori posizionati sulle casse.
Inizialmente potranno usufruire di questo innovativo servizio esclusivamente i titolari delle carte di credito e di debito di Citigroup, attivando l'applicazione di “mobile payment” sviluppata per un modello già esistente di dispositivo Android compatibile (il Google Nexus S) e di altri di prossimo rilascio. Ovviamente, il proprio telefonino dovrà essere dotato del chip NFC.

Gli scenari possibili, con l’introduzione di questa innovativa tecnologia, sono molteplici, e col passare del tempo potrebbero non riguardare esclusivamente il pagamento senza l’uso di banconote. Google dovrà comunque soppesare le applicazioni costruite attorno alla tecnologia NFC in modo da non incorrere in problematiche strettamente collegate con il tema della tutela della privacy degli utenti.

Nessun commento:

Posta un commento